Product Information Management

Anche se il nostro Paese è uno dei fanalini di coda in Europa e le percentuali di crescita sono molto basse, nel 2017 la diffusione degli acquisti online ha raggiunto l’88,7% della popolazione tra gli 11 e i 74 anni. In sostanza, le vendite on-line stanno cambiando l’approccio al prodotto che si vuole vendere: nel 90% dei casi la ricerca del prodotto da acquistare, viene effettuata direttamente su internet. Nel restante 10% dei casi si contatta un esperto che a sua volta ricorre a servizi digitali per avere informazioni esaustive ed aggiornate. Oltre a questo, il numero di canali di comunicazione, di vendita e di distribuzione cresce rapidamente, alla pari con la diffusione e utilizzo di smartphone e tablet.

Da queste considerazioni risulta evidente l’importanza che hanno i singoli dati di un prodotto in vendita.
Se prendiamo in esame qualsiasi prodotto in commercio e compiliamo una scheda riassuntiva, ci rendiamo conto di quante informazioni vanno inserite. Ecco un esempio di dati:

  • Identificativi: marca, codice articolo, codice a barre, nome articolo, descrizione breve, descrizione lunga, note…
  • Dimensionali: altezza, larghezza, profondità, peso netto, volume…
  • Versioni: tipi di colore, finitura, verniciatura…
  • Dettagli per l’ordine: unità di misura d’ordine, quantità minima di acquisto…
  • Aggregativi: serie, linea, modello, categoria merceologica, classe…
  • Confezionamenti: tipo di confezione, altezza, larghezza, profondità, peso, volume, quantità di prodotto contenuta…
  • Prezzi: valuta, prezzo, data inizio validità, data termine validità, territorio di competenza, ecc…
  • Prodotti associati: tipo di correlazione, codice articolo, ecc…
  • Caratteristiche tecniche: dipendono dalla tipologia di prodotto…
  • Lingua: traduzioni per diversi paesi e mercati

Se il prodotto non è caratterizzato da questi dati difficilmente sarà trovato dalle ricerche che i consumatori fanno in rete. Non sarà apprezzato in pieno e probabilmente l’utente si orienterà su un prodotto della concorrenza, ben più dettagliato e fornito di informazioni.
Ma non solo: anche gli operatori coinvolti nei processi di pre e post vendita hanno bisogno di conoscere dettagliatamente il prodotto, perché i consumatori diventano sempre più esigenti e informati.

Come possiamo gestire questa quantità di informazioni, archiviate con criteri personali da uffici e dipartimenti diversi, spesso lontani fra loro?
Credete che sia possibile lavorare ancora con cartelle, sottocartelle, file conservati su singoli computer, fogli excel, scambio di email o messaggistica varia?
No, dobbiamo dotare l’azienda di un sistema di Product Information Management per la gestione delle informazioni di prodotto e un Digital Asset Management per la gestione delle risorse digitali un prodotto (immagini, video, allegati).
Il PIM ed il DAM operano con la stessa logica: centralizzare la gestione delle informazioni e degli asset di prodotto per arricchirle e distribuirle, nel rispetto degli standard di settore o di convenzioni concordate.

Il Product Information Management (PIM) consente:

  • Di avere un unico repository aziendale per tutte le informazioni prodotti. Il PIM è infatti in grado di collegarsi ai sistemi già presenti in azienda per reperire le varie informazioni e centralizzarle
  • Di avere una completa sincronizzazione dei dati. Interfacciando il PIM con i vari sistemi già presenti in azienda (ERP, gestionali, file server ecc.) si avrà la garanzia che ogni area aziendale avrà la versione aggiornata di ogni informazione (dati, immagine, video ecc.) relativa ad un determinato articolo
  • Sicurezza di accesso ai dati. l'IT può gestire e garantire un adeguato accesso ai dati. Vengono rilasciati permessi ad ogni gruppo di lavoro o singolo utente per l'accesso ai dati in sola lettura, con possibilità di modifica del dato, di creazione nuovi articoli ecc.
  • Facilità di utilizzo: un accesso ai dati più semplice permette una gestione migliore di tutte le attività commerciali/marketing
  • Interfacce intuitive: grazie al PIM i vari utenti aziendali devono essere in grado, in completa autonomia, di accedere al sistema senza dover acquisire nuove competenze

Il nostro software per il Product Information Management  consente a marketing e vendite di declinare le informazioni con rapidità e precisione nei differenti canali distributivi: cataloghi stampati, siti internet, e-commerce, ERP. Permette soprattutto di personalizzare le informazioni relative a categorie di prodotti, prezzi, descrizioni e traduzioni.
Il PIM di eTEAM è totalmente integrato con gli altri moduli della piattaforma: DAM, DMS, CMS, CRM. Questa integrazione virtuosa ha consentito lo sviluppo di soluzioni plasmate secondo le esigenze del cliente.

Moltiplica l’efficacia commerciale dei tuoi prodotti, adotta un Product Information Management e la tua azienda diventa più Smart!